Apple, un miliardo per produrre contenuti tv nel 2018

Lo scrive il Wall Street Journal, secondo cui l’azienda della mela potrebbe acquistare e produrre fino a 10 serie tv, da distribuire sulla piattaforma Apple Music o su un nuovo servizio dedicato ai video

di Lorenzo Mosciatti
16 agosto 2017
apple-logo

Apple punta sui contenuti video ed è pronta a investire un miliardo di dollari in produzioni originali nel 2018, entrando così in un’arena presidiata da Netflix, Hulu e Amazon.

Lo scrive il Wall Street Journal, secondo cui l’azienda della mela potrebbe acquistare e produrre fino a 10 serie tv, da distribuire sulla piattaforma Apple Music o su un nuovo servizio dedicato ai video.

L’entità del budget messo nelle mani di Jamie Erlicht e Zack Van Amburg, due ex di Sony incaricati della strategia video e dell’acquisizione di contenuti, denotano il forte interesse strategico messo in quest’area da Apple: si tratta infatti di un investimento in linea con quello di Amazon nel 2013, agli esordi nel settore. E’ invece la metà dei 2 miliardi spesi da Netflix sempre nel 2013, anno in cui lanciò le serie “House of cards” e “Orange is the new black”.

Quest’anno la spesa di Netflix per le produzioni dovrebbe superare i 6 miliardi.

I costi dei programmi potrebbero spaziare dai 2 milioni di dollari a puntata per serie tv che rientrano nel genere della commedia, a 5 milioni per le serie drammatiche. A confronto, produzioni di fascia alta come “Il trono di spade” della Hbo possono costare anche più di 10 milioni a puntata.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.