Facebook Hack for Good: l’edizione 2017 dedicata a Dynamo Camp. Vince Havas

A svelarci i dettagli del progetto è Giulio Ravizza, Marketing Manager di Facebook Italia: «La campagna sarà tra le prime a utilizzare il pulsante “Dona Ora” in Italia». L’edizione 2018 al via tra marzo e aprile

di Teresa Nappi
31 gennaio 2018
Giulio-Ravizza-Facebook
Giulio Ravizza

Dopo aver convogliato la gran parte della popolazione mondiale sulla propria piattaforma social, ora Facebook punta ad “attivare” i suoi utenti e quelli di Instagram per una buona causa.

Incontrato a margine del Facebook Social Good Day, Giulio Ravizza, Marketing Manager di Facebook Italia, entra nel merito di uno dei progetti in cui la piattaforma social crede di più: Hack for Good.

Giunto alla sua seconda edizione nel 2017, Hack for Good è il progetto di Facebook – attivo anche in Francia e Spagna – che «ha come scopo principale quello di promuovere e sostenere, attraverso una campagna di comunicazione, uno dei progetti di un’organizzazione no profit».

L’anno appena terminato ha visto Facebook impegnata ad aiutare Dynamo Camp Onlus.

Nel corso dell’evento svoltosi stamattina a Milano, sul palco con Giulio Ravizza, Roberta Mottino, Communication Director Dynamo Camp Onlus, ha presentato il progetto creativo e l’agenzia che firmerà la campagna pensata per attirare donazioni per la Onlus.

A firmare la campagna sarà Havas, agenzia vincitrice di Hack for Good, rappresentata da Marta Nava, Copywriter dell’agenzia.

Arriva in Italia il pulsante Dona Ora

«Il progetto – spiega a Engage Ravizza – ha portato inoltre a Dynamo Camp, 7 idee creative che la Onlus potrà utilizzare o meno. Invece, la campagna firmata da Havas sarà girata in primavera e sarà poi pianificata sulle piattaforme Facebook e Instagram».

L’idea creativa è stata scelta da una giuria composta da direttori creativi tra i più premiati, da Jill Gray, Story Director di Facebook e da una persona di Dynamo Camp, oltre al dj Linus.

«Il progetto di Dynamo Camp sarà tra i primi in Italia a utilizzare inoltre il pulsante “Dona Ora”», anticipa Ravizza. Il pulsante si aggiungerà agli strumenti Social Good di Facebook tra cui troviamo tool per l’organizzazione di raccolte fondi in Facebook, che inoltre siano capaci di preservare la user experience di chi dona e i servizi per le emergenze come il “Safety Check – Stai bene? Dillo con Facebook” attivabile in caso di situazioni di pericolo.

Hack for Good torna anche nel 2018

Giulio Ravizza inoltre dichiara a Engage: «Hack for Good tornerà anche nel 2018 con la terza edizione italiana. Il progetto sarà inoltre attivato tra marzo e aprile, invece che verso la fine dell’anno, così che le ONG potranno inoltre anche cavalcare il momento più caldo dell’anno per quanti raccolgono fondi e cioè il 5 per mille».

Il manager conclude il nostro incontro precisando: «Questo tipo di iniziative sono una palestra importante per capire e perfezionare le soluzioni offerte da Facebook alle aziende».

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.