Nielsen: pubblicità a +3,8% nel primo trimestre

Per il mercato pubblicitario si conferma l’andamento positivo di questa prima parte del 2016. Il presidente dell’UPA Sassoli: «fiducia delle aziende verso il Paese, confermiamo la previsione di chiusura a fine anno al di sopra del 3%»

di Simone Freddi
16 maggio 2016
Pubblicita-nielsen

Per il mercato pubblicitario si conferma l’andamento positivo di questa prima parte del 2016: secondo gli ultimi dati resi noti da Nielsen, i primi tre mesi dell’anno si chiudono con una crescita degli investimenti adv del +3,8% rispetto allo stesso periodo del 2015, includendo anche la stima effettuata dall’istituto su social e search.

Senza questa porzione di web, attualmente non monitorata nel dettaglio, la crescita della spesa pubblicitaria risulta comunque positiva di 2,3 punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2015, grazie a un incremento nella raccolta superiore a 35 milioni di euro.

«L’andamento della pubblicità è più positivo del trend macroecomico del Paese», sottolinea Alberto Dal Sasso, TAM e AIS Managing Director di Nielsen. «Sulla base delle stime flash ISTAT sul primo trimestre recentemente diffuse, infatti, la nostra economia ha beneficiato di una crescita dello 0,3%, un incremento flebile ma continuo e, soprattutto, trainato dalla domanda interna, cioè la componente che più interessa a quelle aziende che investono in comunicazione per sostenere i consumi».

La conferma di un ritorno della fiducia da parte delle aziende nella leva pubblicitaria è confermata da Lorenzo Sassoli, presidente dell’UPA, che a margine dell’uscita dei dati del primo trimestre 2016 sugli investimenti pubblicitari ha commentato in una nota: «La pubblicità cresce del 3,8%, tre volte il PIL, a dimostrazione della fiducia che le aziende nutrono verso il Paese. UPA conferma la previsione di chiusura a fine anno al di sopra del 3%»

I mezzi: bene la tv, la stampa continua a soffrire

Relativamente ai singoli mezzi, la tv cresce a marzo del +3,1% e chiude il trimestre a +5.1%.

Rimangono in negativo i quotidiani che chiudono il mese di marzo a -9,6%, consolidando il periodo gennaio – marzo a -4,4%. Il segno è di nuovo negativo anche per i periodici: marzo a -4,3%, trimestre a -4,5%.

Gli investimenti sul mezzo radio restano positivi grazie al singolo mese di marzo in crescita dell’1,6%, che consolida il trimestre a +1,7%.

Internet, relativamente al perimetro attualmente monitorato in dettaglio, registra un incremento dello 0,8% del periodo consolidato e un calo a marzo dell’1,5%. Integrando il dato con le stime desk di Nielsen sull’intero mondo del web advertising (aggiungendo principalmente search e social), il trimestre chiude a +7,8% (marzo a +9,2%).

Buone performance nei primi tre mesi dell’anno per cinema (+16%), outdoor (+13,2) e transit (15,7). In flessione invece l’out of home tv (-2,5%).

Nielsen-Pubblicità-Marzo-2016

I settori: tornano a correre le Telco

Per quanto riguarda i settori merceologici, se ne segnalano 16 in crescita. Per i primi comparti del mercato si registrano andamenti differenti: tornano a crescere le telecomunicazioni (+33,5%) e la distribuzione (+25,5%), a cui si contrappone il calo della finanza (-22,2%). Tra gli altri comparti che contribuiscono alla crescita, si segnalano le buone performance di elettrodomestici (+25,3%) e oggetti personali (+18,9%).

Nielsen-Pubblicità-settori-marzo-2016

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.