La pubblicità sulla radio a giugno cala del 4,8%

Nei primi sei mesi, segnala l’Osservatorio FCP-Assoradio, il consuntivo è positivo dello 0,6%

di Lorenzo Mosciatti
28 luglio 2016
on-air-radio

La radio chiude il primo semestre dell’anno con un fatturato della pubblicità nazionale in crescita dello 0,6% ma a giugno lascia sul campo il 4,8% degli investimenti rispetto allo stesso mese del 2015.

Il fatturato totale è stato nel mese, secondo quanto comunica l’Osservatorio FCP-Assoradio (FCP-Federazione Concessionarie Pubblicità), pari a 30.617.000,00.

«A chiusura del primo semestre i ricavi pubblicitari del mezzo radio rimangono in terreno positivo: +0,6%», commenta il presidente FCP-Assoradio Fausto Amorese. «Un risultato importante se consideriamo che nel 2015 il semestre si era chiuso a +8,1%. Significa il consolidamento di un incrementato volume di fatturato. Il risultato negativo di giugno si può interpretare considerando vari aspetti. Nel 2015 il mese, tra i più importanti dell’anno, era cresciuto del 17,4%, la contrazione di quest’anno è da considerarsi pertanto quasi fisiologica. Altra componente da valutare come ulteriore elemento di distrazione è il rallentamento del comparto Finanza Assicurazioni per effetto della Brexit. Europei e Olimpiadi determinano inoltre da parte degli advertiser una parziale riallocazione dei budget annuali su altri mezzi”.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.