Super Bowl 2015: il nostro viaggio tra gli spot che ne hanno segnato il countdown

Per il commercial da 30” le società arrivano a sborsare 4,5 milioni di dollari. Tra i testimonial Kim Kardashian, Matt Damon e Pierce Brosnan, ma molte aziende scelgono gli animali

di Caterina Varpi
30 gennaio 2015
spot-super-bowl

Il 1 febbraio si terrà l’evento sportivo più atteso negli Stati Uniti, il Super Bowl, che quest’anno vedrà scontrarsi i Patriots contro i Seahawks, allo University of Phoenix Stadium di Glendale, in Arizona.

Una sfida che ogni anno attrae grandi investimenti pubblicitari: gli spot che vanno in onda durante le pause della partita sono visti da milioni di persone e le aziende investitrici non perdono l’occasione per realizzare video studiati ad hoc, spesso tra i più originali della stagione, creati con budget elevati. Nel 2011, per esempio, Fiat-Chrysler ha speso 9 milioni di dollari per una pubblicità di due minuti con protagonista il rapper Eminem e sembra che per il formato spot da 30” le società arrivino a sborsare 4,5 milioni di dollari.

Una ricerca di eMarketer ha indagato le ragioni che spingono i telespettatori a guardare le pubblicità del Super Bowl. La maggioranza degli utenti le guarda per il fatto che fanno parte della tradizione (79%), per commentare (37%), per l’interesse nei marchi (36%), perché non si possono evitare (23%), per l’appeal delle star (23%).

Alcune sigle scelgono di presentare i propri video durante l’evento, mentre numerosi film sono già stati diffusi online, con testimonial d’eccezione tra cui Kim Kardashian, Matt Damon e Pierce Brosnan, che hanno l’obiettivo di stupire, divertire e suscitare emozioni.

Inoltre, per la prima volta verrà trasmesso uno spot contro la violenza sulle donne, che proponiamo di seguito.

Partiamo dalle case automobilistiche, da sempre tra i maggiori investitori durante il Super Bowl. Nel 2014 tra i protagonisti figuravano Audi, Chrysler che aveva scelto come testimonial Bob Dylan, Jaguar e Maserati. Quest’anno ecco BMW, Toyota, Mercedes-Benz, Lexus, Kia. Sembra che le case americane abbiano “disertato” l’appuntamento a causa dei costi troppo elevati. BMW lancia la i3, con il video Newfangled Idea in cui i giornalisti Katie Couric e Bryant Gumbel che nel 1994 erano straniti davanti a internet e oggi si stupiscono di essere a bordo di un’auto elettronica.

Toyota punta, per presentare la Camry, sul coinvolgimento e le emozioni con l’atleta paraolimpica Amy Purdy  e le parole di Muhammad Ali mentre in un secondo video vede protagonisti alcuni giocatori di football americano che raccontano la loro esperienza di padri.

La tartaruga batte la lepre se è a bordo di una Mercedes-Benz AMG GT, in un video che si ispira alla favola di Esopo La lepre e la tartaruga.

Lexus invece ha prodotto un video più tradizionale dal claim “Make some noise” (Fai un po’ di rumore).

Pierce Brosnan è il testimonial scelto da Kia per presentare Sorento nel film The Perfect Getaway. La missione di 007? Una tranquilla fuga in montagna.

Puntano sulla bellezza e sull’ironia T-Mobile che ha scelto Kim Kardashian e Victoria’s Secrets con i suoi angeli Candice Swanepoel, Lily Aldridge, Karlie Kloss, Behati Prinsloo, Alessandra Ambrosio ed Adriana Lima, che si sfidano in una partita di football.

Il giocatore di football Toni Romo compare nello spot di Pizza Hut: il messaggio è che un peccato buttare le croste.

Wix.com presenta un video in stile country con l’ex giocatore Emmitt Smith.

La compagnia assicurativa Nationwide ha scelto Mindy Kaling e Matt Damon per Invisible Mindy Kaling.

Gli snack Snickers hanno realizzato un episodio speciale di La famiglia Brady con l’attore Danny Trejo.

Charlotte McKinney è protagonista di uno degli spot più criticati, quello di Carl’s Jr. che lancia il primo hamburger interamente naturale giocando sui doppi sensi legati alle verdure dei panini.

Bud Light ha realizzato la candid camera Real Life PacMan ad un suo cliente, che si è ritrovato al centro di una partita di Pac Man.

Accanto a Toyota, anche Dove presenta i suoi prodotti con un film centrato sull’amore dei padri verso i figli, #RealStrength.

E’ stato scelto, invece, attraverso un contest lo spot Middle Seat di Doritos.

Oltre a Mercedes, altre aziende hanno scelto gli animali come protagonisti dell’ads del Super Bowl. Tra questi Friskies, mentre cerca di replicare il successo del 2014 con Puppy Budwiser che ha pubblicato Lost Dog, in cui i cavalli portano in salvo un cagnolino che si era perduto. Non andrà in onda lo spot di GoDaddy.com, che ha suscitato numerose polemiche: un cagnolino che si perde riesce a tornare a casa e la padrona è felice di ritrovarlo perché vuole venderlo. Divertenti gare tra animali sono al centro dello spot Pepsi.

Infine, diverse anche le pellicole che verranno presentate al pubblico, come Terminator – Genisys, Minions, Tomorrowland, Ted 2 e Insurgent.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.