Babbel on air e online in Italia, Spagna e Portogallo con un nuovo spot. Firma Dude

L’agenzia scelta per via diretta per la comunicazione dedicata al Sud Europa. Wieden+Kennedy, partner global, al lavoro su una campagna prevista per la primavera. Budget adv in crescita nel 2018

di Teresa Nappi
15 gennaio 2018
Babbel-spot-Dude

Babbel torna in tv e online con una nuova campagna pubblicitaria incentrata sull’importanza di saper parlare inglese per cambiare lavoro o crescere a livello professionale.

L’obiettivo è quello di conferire all’app dedicata all’apprendimento delle lingue una posizione chiara nel mercato sud europeo, evidenziando la sua efficacia come strumento per lo sviluppo professionale.

La campagna internazionale prende il via oggi 15 gennaio in Italia, Spagna e Portogallo con un nuovo spot televisivo in due formati da 30 e 60 secondi.

Lo spot è stato realizzato con Dude, agenzia milanese che per la prima volta collabora con Babbel: «Abbiamo affidato l’incarico a Dude per via diretta. Nonostante non avessimo mai lavorato con l’agenzia, l’abbiamo scelta per l’affinità dei clienti che ha in portafoglio. Clienti del calibro di Spotify e Netflix, che, come Babbel, hanno la caratteristica di essere subscription services, per cui necessitano di una comunicazione specifica, che punti alla vendita dell’abbonamento e del servizio», spiega in un’intervista esclusiva a Engage Biagio Di Leo, Country Manager Southern Europe di Babbel. Una scelta, quella di Dude, condizionata principalmente dalla necessità di localizzare questo messaggio, con un’azione dedicata ai mercati specifici.

Biagio-Di-Leo-Babbel
Biagio Di Leo

A livello globale, invece, resta confermata per la creatività l’agenzia Wieden+Kennedy, «con la quale Babbel è già al lavoro per la campagna globale che andrà on air e online la prossima primavera», ci rivela ancora Di Leo.

La pianificazione media della campagna di Babbel

La campagna “Sfonda nel mondo del lavoro con i corsi di Babbel” sarà multicanale e incentrata principalmente sullo spot televisivo, ma verranno effettuate anche attività sui social, display, su Youtube e operazione di SEM.

A occuparsi della pianificazione tv sarà nei vari Paesi Best Option Media, centro media di riferimento dell’azienda da 3 anni; i canali digitali sono invece gestiti internamente dal team di Performance marketing di Babbel. «L’online è in effetti utilizzato tenendo sotto controllo principalmente la performance, data anche la natura del nostro servizio. L’obiettivo del nostro investimento in attività di marketing e comunicazione è sempre volto a registrare positivi riscontri anche in ambito Sales. Per cui questo approccio online è naturale», spiega ancora Di Leo, sottolineando inoltre che le creatività per l’online sono elaborate da Dude in stretta collaborazione con il team creativo interno all’azienda.

La campagna sarà on air e online fino a fine febbraio in contemporanea nei tre Paesi (Italia, Spagna e Portogallo), ma non solo: «L’iniziativa è piaciuta così tanto che sarà in pianificazione anche nei Paesi dell’America latina, nello specifico Argentina e Messico, a partire dal prossimo mese», rivela Di Leo sottolineando le affinità tra i mercati a matrice latina di tutto il mondo.

Livio Basoli, Direttore Creativo Esecutivo di Dude, ha commentato: «L’obiettivo che ci siamo prefissati con Babbel è quello di rappresentare simbolicamente come si può crescere lavorativamente nel minor tempo possibile. Lo spot è molto divertente e visivamente unico, e crediamo che segnerà un nuovo e importante capitolo nella storia che Babbel sta costruendo in tutto il mondo».

In crescita il budget comunicazione 2018

Infine, Di Leo risponde a qualche domanda sull’investimento in comunicazione del brand per l’anno appena iniziato: «Per tutto il Sud Europa, area entro la quale l’Italia rappresenta il principale mercato, l’investimento in comunicazione per quest’anno è in crescita di circa il 15% rispetto al 2017, perché crediamo che una forte crescita non può non passare per una buona strategia di comunicazione. E la buona comunicazione si paga», dice il manager.

Del budget di cui sopra, Di Leo specifica in chiusura che nell’area di cui è responsabile il 75% è usato per la comunicazione online e il restante per campagne offline.

Credits

  • Creative Agency: Dude
  • Production: Dude
  • Executive Creative Directors: Livio Basoli / Lorenzo Picchiotti
  • Director: Billions of Millions
  • Integrated Production Director: Matteo Pecorari
  • Executive Producer: Ivan Merlo
  • Account Director: Elena Panza
  • Copywriter: Emanuele Accurli Abenante
  • Art Director: Alessio Salatino
  • Account Manager: Ilaria Belcastro
  • Dop: Marcello Dapporto
  • Producer: Martina Kirkham
  • Production Manager: Riccardo Cristiano
  • Production Coordinator: Simone Raddi
  • Editing: Seba Morando
  • Color Grading: Orash Rahnema
  • Sound Design: The Music Bank
  • Sound Mix: The Log Audio

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.