Inbound Marketing Blog

di Ron Benvenisti

Ron Benvenisti, fondatore e CEO di Fontimedia Srl, agenzia certificata in Inbound Marketing e specializzata in soluzioni avanzate per aziende B2B. Ron ha accumulato più di 13 anni di esperienza in online e digital marketing in ambito internazionale, seguendo progetti innovativi sia in Italia che all’estero.

Come incrementare il fatturato aziendale con il digital marketing

In un’epoca di grandi trasformazioni ed evoluzioni sul mercato, il digital marketing si conferma tra i principali strumenti per incrementare il fatturato aziendale. La maggior parte delle comunicazioni avviene e si costruisce online: affidarsi unicamente a strumenti di marketing tradizionali risulta ormai anacronistico e inefficace.

C’è però un insegnamento importante da cogliere nelle strategie tradizionali e mantenere nelle nuove attività digitali: l’improvvisazione non paga. Per ottenere risultati apprezzabili, è importante pianificare strumenti e attività in una strategia comune, avendo ben chiaro l’obiettivo aziendale. Una volta definita la strategia di digital marketing è utile seguire alcuni accorgimenti, per implementare al meglio i principali strumenti online e incrementare il fatturato aziendale.

Sito web: costruire un percorso

Il sito web è lo strumento di base per costruire la presenza online di un’azienda. Ma, se viene utilizzato come semplice vetrina dei propri prodotti, resta uno strumento statico che difficilmente potrà generare business. Perché il sito diventi una leva competitiva, occorre mettere a punto delle attività che attraggano gli utenti sulle sue pagine.

Se è vero che gran parte dei processi d’acquisto inizia da una ricerca sul web, il sito deve essere pensato e strutturato innanzi tutto per farsi trovare facilmente. Produrre contenuti studiati sui temi più interessanti per gli utenti, ottimizzati e aggiornati costantemente è un metodo efficace per raggiungere questo obiettivo. Una volta che gli utenti arrivano sulle proprie pagine, deve esserci da qualche parte una call to action, che li inviti a lasciare un contatto, per ricevere future comunicazioni.

In questo modo il sito contribuisce ad aumentare la visibilità dell’azienda e a stabilire le basi per una successiva relazione.

Content Marketing: l’informazione come risorsa

Le pubblicità digitali, create con l’ottica tradizionale di interrompere in modo invasivo i percorsi degli utenti, non solo generano pochi risultati, ma in gran parte vengono bloccate, grazie agli strumenti di ad-blocking. Adottare logiche differenti, più vicine alle esigenze degli utenti, può essere utile a trovare nuove strade. Sul web, le persone ricercano e apprezzano in particolar modo i contenuti informativi: il punto di partenza è quindi investire nella loro creazione e distribuzione, così da essere utili ai potenziali clienti, come insegna l’inbound marketing.

Per creare un piano editoriale coerente, rilevante e interessante per il proprio target, è utile analizzare quali sono i temi che lo interessano di più: la costruzione delle buyer persona, profili modello dei propri clienti, può essere molto efficace in questo senso.

Email: personalizzare la comunicazione

L’email è uno degli strumenti digitali più utilizzati, lo dimostra la quantità di messaggi che ogni utente riceve quotidianamente. La sua immediatezza e il costo relativamente contenuto rispetto ad altri strumenti non deve però trarre in inganno: se i messaggi sono invasivi e poco pertinenti rispetto a chi li riceve, vengono facilmente cestinati e la resa è pari a zero.

Per incrementare il fatturato aziendale con le email occorre puntare sulla qualità più che sulla quantità: segmentare il target e creare delle comunicazioni personalizzate, in base ai vari profili e alla fase del processo d’acquisto in cui essi si trovano. Se l’utente riceve una comunicazione tagliata su misura per i propri interessi, sarà più facilmente propenso a interagire con l’azienda, ponendo le basi per costruire una relazione positiva.

Social media: allargare i contatti

Le pagine aziendali sui principali social media sono canali fondamentali per il digital marketing: aiutano a diffondere i contenuti pubblicati sul sito, permettono di instaurare un dialogo diretto con gli utenti, facilitano il raggiungimento di nuovi contatti. Anche in questo caso, nessuna attività va lasciata al caso: i contenuti pubblicati vanno inseriti in un piano preciso, così da definire argomenti, tempi e strategie di engagement. In genere si rivela utile non limitarsi a un solo social network aziendale, ma attivare una presenza integrata su almeno due o tre canali, così da raggiungere target diversi e valutare le rese su strumenti differenti.

Il digital marketing aziendale sarà quindi probabilmente sempre meno rigido e sempre più collaborativo e dinamico, rivolto agli utenti e ridefinito lungo il percorso, in base alle loro esigenze. Una prospettiva ambiziosa, ma che può aprire alle aziende nuove opportuinità di business.