What People Want

di C.Boldrini e M.Ilari

Un blog curato a quattro mani da Carlo Boldrini e Manuela Ilari, rispettivamente CEO e CCO della agenzia di comunicazione indipendente Pil associati. What people want: individuare le informazioni più rilevanti sulle tendenze attuali che plasmeranno il futuro.

Come essere creativi 365 giorni l’anno

Tutti siamo creativi, alcuni di noi lo sono di più di altri o sono semplicemente più talentuosi in certe aree. La creatività quotidiana non consiste solo nell’esprimere se stessi, ma consiste nell’esprimersi in modo originale. Di solito la creatività è associata al mondo dell’arte: ma non è l’unica forma esistente. Basti pensare al recente successo dei programmi televisivi ad esclusivo tema gastronomico: la preparazione di un piatto non è che una piccola opera d’arte che può far impazzire tanti potenziali e blasonati artisti dei fornelli.

Prima di capire come essere creativi ogni giorno dell’anno bisogna ripartire dalla definizione stessa del termine. Creatività viene dal verbo latino “creare” che significa generare, realizzare, produrre dal nulla.

Si tratta quindi di dare vita a qualcosa di originale, innovativo, concreto, utile, piacevole, provocatorio, che induca a riflettere o che porti uno stimolo. Se percorri la stessa strada ogni giorno, la procedura è ormai diventata automatica.

Questo perché ripetere gli stessi schemi giorno dopo giorno stimola i neuroni del cervello a ragionare sempre allo stesso modo, finché non cessa di produrre nuove connessioni. Tuttavia, nuovi stimoli costringono i neuroni a creare nuove modalità di pensiero.

patrick-perkins-pil

La creatività di tutti i giorni può includere anche scarabocchi su un bloc-notes oppure curare la propria pagina Instagram. Non si tratta di talento, allenamento, abilità, qualità o quantità, è più un processo di espressione di curiosità e coraggio. La creatività aiuta ad esprimere i tuoi pensieri, le tue idee, i tuoi sentimenti: proprio come andare in palestra o meditare, anche la creatività richiede una pratica regolare. Per questa ragione potrebbe essere utile ritagliarsi un po’ di tempo per pensare in modo selvaggio e libero.

Tre consigli fondamentali per essere creativo tutti i giorni dell’anno

glenn-carstens-peters-pil

1. Informati. Rimani costantemente aggiornato, fallo con le cose che ti piacciono. La pratica deve essere divertente e automatica. Informati sui record personali dei giocatori della tua squadra preferita; vai al cinema per la saga della trilogia di Star Wars e leggi magari un libro sull’argomento; impara a fare l’uncinetto; segui un corso di mineralogia; vai in edicola (trovane una ancora aperta! Altrimenti cerca online) e sazia la tua voglia di leggere riviste che parlano di viaggi. Il segreto è approfondire le proprie passioni e saperne un po’ di più rispetto a prima. Essere un po’ più informati su quell’argomento ti darà la possibilità di sviscerare le informazioni da un punto di vista allargato che ti permette di pensare ‘out of the box’.

reynier-carl-pil

2. Crea collegamenti. Adesso metti insieme il corso di uncinetto con la saga di Star Wars. Probabilmente ti verranno in mente delle ottime idee per i regali di Natale, come per esempio dei portachiavi fatti a mano a forma di Dart Fener. Utilizza le immagini delle riviste di viaggi per classificare le pietre che hai collezionato durante il corso di mineralogia, magari dividendole per paese di origine del minerale. Infine, abbina i personaggi di Star Wars con i tuoi calciatori preferiti e crea una parodia dell’episodio da raccontare sotto forma di testo, suoni, immagini o con un montaggio video per i tuoi amici.

3. Divertiti. Sempre. La creatività – al contrario di altri talenti – può nascere ed essere sviluppata senza grosse difficoltà anche dagli individui più pragmatici. Fa parte della natura umana, ed è l’essenza della felicità.

Manuela Ilari