Inbound Marketing Blog

di Ron Benvenisti

Ron Benvenisti, fondatore e CEO di Fontimedia Srl, agenzia certificata in Inbound Marketing e specializzata in soluzioni avanzate per aziende B2B. Ron ha accumulato più di 13 anni di esperienza in online e digital marketing in ambito internazionale, seguendo progetti innovativi sia in Italia che all’estero.

Come attrarre traffico qualificato verso il sito aziendale

Avere un sito web con un alto numero di visitatori è un risultato a cui puntano tutte le aziende.

Il motivo è facilmente intuibile: se il numero di persone che frequenta le pagine è elevato, ci sono maggiori  probabilità di generare contatti commerciali validi da convertire a loro volta in clienti.

Ma non sempre questi due elementi sono direttamente collegati: molto dipende dall’interesse reale degli utenti verso il proprio business.

Se i contenuti non sono ben studiati e organizzati, se le parole chiave collegate al sito aziendale non sono rilevanti o le informazioni offerte sui social e in rete non sono di buona qualità, molto probabilmente gran parte delle visite si concluderà entro pochi secondi, perché l’utente non ha trovato ciò che si aspettava. I tassi di conversione saranno così destinati a restare bassi, mentre si alzerà la frequenza di rimbalzo (bounce rate).

Perché il traffico qualificato è importante

Le persone in generale e nello specifico i buyer che operano nel B2B, oggi sono sempre più abituati a cercare autonomamente le informazioni di cui hanno bisogno. Quando hanno un’esigenza, iniziano la ricerca sul web: leggono articoli sui blog e discussioni a tema nei forum e sui social, guardano video, fanno confronti tra brand concorrenti fino a identificare il prodotto o servizio e il fornitore che fa al caso loro.

Questi utenti, nel momento in cui arrivano sul sito aziendale, possono anche non avere un’idea precisa di ciò che cercano e non essere ancora pronti all’acquisto, ma si tratta comunque di visitatori qualificati perché hanno dimostrato un interesse nella proposta dell’azienda.

Più il sito è in grado di attrarre traffico di qualità, più sarà alto e soddisfacente il tasso di conversione in lead e clienti. Grazie alle visite qualificate si concentrano le energie e si massimizzano i risultati: a seguire, alcuni consigli su come aumentare questo tipo di traffico sul sito aziendale.

  1. Conoscenza del pubblico target. Una conoscenza approfondita dei potenziali clienti è fondamentale per attrarre traffico qualificato. Capire chi sono, cosa cercano, quali sono le loro abitudini d’acquisto, quali gli argomenti più sentiti e i problemi maggiormente rilevanti aiuta a definire il profilo della buyer persona e le linee guida per la strutturazione delle informazioni sul sito e la creazione dei contenuti funzionali a entrare in contatto con i prospect.
  2. Ricerca delle parole chiave. Per farsi trovare sul web dai clienti potenziali è essenziale essere visibili dai motori di ricerca. Questo risultato si ottiene individuando le keyword giuste per la propria nicchia di pubblico e creando un elenco da aggiornare costantemente, sia perché cambiano le esigenze degli utenti, sia perché i criteri di posizionamento su Google si trasformano in modo continuo. Il documento che raccoglie le parole chiave da targettizzare sarà la base su cui costruire il piano di contenuti.
  3. Creazione contenuti sul blog. Il blog è uno dei principali canali di traffico qualificato per il sito aziendale. La creazione e pubblicazione di contenuti, a partire dalle keyword individuate come più rilevanti, permette di attrarre il target più vicino al proprio business. L’importante è seguire questa attività con costanza, scegliendo di volta in volta i migliori argomenti e formati (articoli, eBook da scaricare, infografiche, interviste, video). Seguendo un approccio inbound è possibile gestire in modo coordinato questa attività di produzione e distribuzione delle informazioni, nei tempi e nei modi più adatti, con una visione d’insieme che, oltre al  blog, comprende molte altre attività di content marketing, tra cui l’invio di email targettizzate e la pubblicazione sui social.
  4. Distribuzione sui social e nei gruppi. La gestione delle pagine social aziendali è utile a distribuire i contenuti creati e a intercettare le persone giuste, per portarle a visitare il sito, incrementando il traffico qualificato. Oltre a pubblicare materiali sulla propria pagina, può essere efficace creare o partecipare su Facebook e Linkedin a gruppi dedicati a temi specifici nei quali gli iscritti possano interagire proponendo domande e ottenendo consigli. I gruppi social sono utili sia per entrare in contatto con un pubblico già profilato, sia per capire quali sono i temi più interessanti per il proprio settore in un determinato momento, a partire dalla voce diretta del proprio target. Da qui potranno essere ricavate nuove parole chiave e contenuti per il blog, così da generare altro traffico qualificato.

Con questi suggerimenti applicati con metodo alla propria strategia, seguendo ad esempio la strada dell’inbound marketing, è possibile migliorare concretamente la resa del sito aziendale, aumentando il traffico qualificato. Analizzando le statistiche e ottimizzando costantemente le attività, si otterranno clienti fidelizzati nel lungo periodo e risultati sempre più soddisfacenti per il proprio business.