Microsoft: Bing vale 1,8 miliardi di dollari nel trimestre

Bene anche LinkedIn, il cui giro d’affari ha toccato quota 1,3 miliardi di dollari, +20%

di Andrea Salvadori
02 febbraio 2018
microsoft

Aumenta del 15% il fatturato di Bing, il motore di ricerca di Microsoft, nel secondo trimestre dell’esercizio fiscale chiuso lo scorso 31 dicembre, tagliando il traguardo degli 1,8 miliardi di dollari. Un trend che non tiene conto dei costi di acquisizione del traffico.

La pubblicità search del colosso di Redmond cresce dunque grazie all’incremento dei volumi e all’aumento dei costi per spazio venduto. Bene anche LinkedIn, il cui giro d’affari ha toccato nel trimestre quota 1,3 miliardi di dollari, con un incremento di oltre il 20% per il quinto consecutivo trimestre.

Complessivamente Microsoft ha registrato negli ultimi tre mesi dell’anno ricavi in crescita del 12% a quota 28,92 miliardi di dollari, ma con un rosso di 6,3 miliardi di dollari. Una voce, quest’ultima, su cui ha pesato un onere da 13,8 miliardi di dollari legato alla riforma delle tasse varata dall’amministrazione Trump. Al netto, il colosso di Redmond ha registrato un utile di 7,5 miliardi di dollari.

More Personal Computing, la divisione cui fanno capo Windows, i device, il gaming e il search, ha fatturato oltre 12 miliardi, +2%. Il giro d’affari di Productivity & Business Processes (Office, Dynamics e LinkedIn) è balzato del 10% a 8,95 miliardi. Il business cloud ha portato in cassa, infine, 7,8 miliardi, +15%, grazie soprattutto al trend positivo della piattaforma Azure (+98%).

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.