Gruppo Antevenio, ricavi in aumento del 10% nel 2016 a quota 25,4 milioni

La società operativa nelle tecnologie di editoria e marketing, guidata nel nostro paese da Massimo Martini, porta a casa il quinto semestre consecutivo di crescita

di Lorenzo Mosciatti
20 aprile 2017
antevenio-italia-ok

Gruppo Antevenio ha chiuso il 2016 con un aumento del 10% delle vendite nette a quota 25,4 milioni di euro, portando a casa il quinto semestre consecutivo di crescita, confermando dunque l’andamento positivo del business.

antevenio_ris fin 311216_tabella

Il business di Gruppo Antevenio, quotato sulla Borsa di Alternext/Euronext di Parigi, è stata trainato dal positivo andamento della divisione Marketing Technology (la suite SaaS del software MDirector e servizi annessi) che ha raddoppiato il proprio fatturato nel 2016 raggiungendo i 4,6 milioni di euro. La divisione Publishing (creazione di contenuti attraverso i principali portali verticali del gruppo: viaggi, moda e lavoro / formazione) ha registrato un lieve incremento dell’attività (+3%) pari a 12,6 milioni di euro. Infine, la divisione Digital Media Trading (attività di media buying & selling, programmatic marketing, native advertising e affiliazione) è rimasta stabile con un fatturato di 10,8 milioni di euro.

La società, leader sud-europeo per le tecnologie di editoria e marketing, con una importante presenza in Italia (dove la società è guidata da Massimo Martini), dopo un forte aumento del margine lordo nel 2015 al 56,7%, e grazie agli effetti positivi del riposizionamento del gruppo sulle attività a margine più elevato (Marketing Technology e i portali), conferma la tendenza di crescita anche nel 2016 con un margine lordo che raggiunge il 57,1% delle vendite, pari a 14,5 milioni di euro.

Risultato netto di 2,1 milioni

In conformità con i piani di partecipazione agli utili per i dirigenti del gruppo, deliberati dall’assemblea straordinaria del 16 novembre scorso e dall’assemblea del 25 giugno 2015, Antevenio ha dovuto sostenere costi per il personale eccezionali e non ricorrenti pari a 0,9 milioni di euro. A seguito di questo episodio non ricorrente, il totale delle spese del personale, che a fine Dicembre 2016 contava su una forza lavoro di 187 persone, è aumentato dell’8% nel corso dell’anno per un totale di 8,8 milioni di euro rispetto agli 8,2 milioni dell’anno precedente. Gli altri costi operativi sono stati relativamente stabili rispetto alla crescita del volume d’affari: il risultato operativo corrente, infatti, è stato di 2,1 milioni di euro, rispetto agli 1,5 milioni di euro del 2015.

L’anno fiscale 2016 è stato caratterizzato anche da un profitto straordinario non ricorrente derivante da un ricalcolo di un accantonamento di 1,1 milioni di euro relativi all’earn-out, non pagato, dell’acquisizione di Clash Media France del 2012. Includendo il profitto straordinario e dopo i conteggi per le tasse (il Gruppo ha perdite fiscali pregresse), il risultato netto consolidato registra una crescita del 64%, pari a 2,1 milioni di euro.

Alla data del 31 dicembre 2016, il flusso di cassa del Gruppo Antevenio rimane elevato a 6,8 milioni di euro, rispetto a 6,2 milioni dell’anno precedente, senza alcun debito finanziario. La posizione finanziaria di Antevenio pertanto si dimostra particolarmente solida e in grado di offrire al Gruppo le risorse finanziarie per sostenere la crescita organica o eventuali acquisizioni.

Espansione in America Latina e aperture in nuovi mercati

Joshua Novick, Presidente e Ceo di Antevenio, commenta: “I risultati presentati oggi dimonstrano la continuità della nostra crescita profittevole. Il 2016 sarà ricordato come un anno significativo per il gruppo sotto vari aspetti. Oltre alle voci straordinarie registrate, la nostra acquisizione da parte di ISP, che ora detiene l’83% del capitale di Antevenio, è stata un momento importante che ha già prodotto i suoi primi effetti. Beneficiando del loro network internazionale abbiamo ampliato la nostra presenza globale, in particolare in America Latina. Infatti, abbiamo aperto una nuova sede in Colombia, che rappresenta il terzo più grande mercato del Sud America e dove il potenziale per il nostro business è molto forte. Inoltre, lavoriamo a stretto contatto su importanti temi quali Big Data e Data Sciences con l’obiettivo di rafforzare le nostre soluzioni tecnologiche. Nel 2016, abbiamo lanciato anche in Spagna un nuovo portale dedicato al lifestyle e alla salute che sarà presto disponibile anche in Francia, e abbiamo presentato la nostra prima applicazione mobile dedicata ai viaggi. Oggi, stiamo attivamente lavorando per aprirci a nuovi mercati, soprattutto in America, e sono fiducioso che manterremo il nostro ritmo di crescita e di redditività anche nel 2017”.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno