Zerostories e Doxa insieme per Beer, il tool per misurare l’efficacia del branded entertainment

La ricerca è realizzata attraverso interviste cawi pre e post messa in onda del contenuto

di Lorenzo Mosciatti
13 febbraio 2018
Matteo-Scortegagna
Matteo Scortegagna

Misurare l’efficacia dei progetti di branded content e branded entertainment, sempre più utilizzati nel marketing mix dalle marche, ma considerati ancora sperimentali. E’ questo l’obiettivo alla base di Beer, Branded Entertainment Engagement Results, lo strumento sviluppato grazie alla collaborazione tra Doxa, la società di ricerca e analisi di mercato in Italia, e Zerostories, l’agenzia di branded content fondata da Matteo Scortegagna e parte del Gruppo Next 14.

Le due realtà hanno presentato Beer in occasione dell’incontro sul tema “Le regole del gioco” organizzato da Obe, Osservatorio Branded Entertainment, all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano (qui l’articolo dedicato).

La ricerca nasce con l’obiettivo di mettere a fuoco i kpi più coerenti con gli obiettivi propri del branded entertainment, quali il livello di engagement generato dal contenuto e la conseguente ricaduta sulla percezione del brand e sull’intenzione di acquisto, rispondendo ad una precisa e sempre più frequente domanda del mercato che chiede la possibilità di valutare in modo complessivo e strutturato le ricadute del branded entertainment.

La ricerca è realizzata attraverso interviste cawi pre e post messa in onda del contenuto che vanno ad individuarne le modalità di fruizione e il gradimento, per arrivare a generare due output finali: il Be, Branded Engagment Index, ovvero il risultato indicizzato della performance del contenuto in termini di capacità di implementare i driver di brand, e il Wei, Web Engagement Index, ovvero il risultato indicizzato di quanto e come si è parlato sul web del branded content.

“Questo tool è nato dal dialogo tra chi si occupa dell’ideazione di questo tipo di contenuti con chi si occupa poi di andare a valutarli e rappresenta una risposta importante a chi chiede più misurabilità e comparazione per i progetti di BE, per uscire dall’infanzia dei progetti speciali e rappresentare sempre più una leva strategica di comunicazione”, ha commentato Matteo Scortegagna, co-Founder e Ceo di Zerostories.

Parte del Gruppo Next 14, Zerostories realizza contenuti di marca innovativi, destinati a una distribuzione multimediale. Dall’ideazione creativa alla produzione esecutiva, dalla distribuzione televisiva alla declinazione sul web fino alla misurazione dei risultati, Zerostories incrocia le necessità dei brand con gli interessi del target e gli obiettivi dell’editore.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.