Teads a IAB Forum all’insegna del Clean Advertising. Intervista a Dario Caiazzo

L’MD della sede italiana dell’azienda leader nel video “outstream” ci racconta l’impegno verso una pubblicità online più “pulita”, sostenibile e trasparente

di Simone Freddi
29 novembre 2017
Teads-Iab-Forum-2017
Dario Caiazzo a Iab Forum 2017

Far risuonare in modo chiaro il richiamo a un Clean Advertising, ossia a una pubblicità online più “pulita”, sostenibile e trasparente: questo l’obiettivo principale della partecipazione a IAB Forum 2017 di Teads, la multinazionale francese leader nei formati video “outstream”. Un tema, quello del Clean Advertising, che la società ha portato all’attenzione dei partecipanti all’evento organizzato al MiCo sia in sala plenaria, con l’intervento del managing director della sede italiana di Teads Dario Caiazzo, sia nell’ambito di un panel pomeridiano moderato dal Marketing & Communications Director Emea Antonella La Carpia, che ha coinvolto figure importanti della industry come Luca Nicolai di Cadreon Italy, Roberto Dragone di Mediamond e Chiara Uguzzoli di Piaggio, accompagnati da Salvatore Aranzulla e dal rapper MixUp, alias Marco Pitrelli.

Dell’impegno di Teads a favore di un mercato in grado di garantire agli investitori pubblicitari più fiducia e trasparenza, alleviando le preoccupazioni relative alla sicurezza del brand e ad una user experience irrispettosa e scadente abbiamo parlato con Dario Caiazzo (nel video sopra), che accenna anche a due temi da tenere particolarmente d’occhio per il futuro: l’intelligenza artificiale e i nuovi standard sui formati pubblicitari promossi dalla Coalition for Better Ads.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.