ADCI, un 2016 in crescita. Novità e sfide dell’Art Directors Club Italiano

Il presidente Vicky Gitto spiega a Engage i progetti del 2017, dalla nascita di Osservatori sul valore della creatività al focus sui giovani e la formazione, fino alla nuova edizione di IF! Italian Festival

di Caterina Varpi
10 aprile 2017
vicky-gitto-adci

Durante l’ultimo Seminar di IAB Italia dedicato alla content strategy (leggi l’articolo dedicato) è intervenuto Vicky Gitto, Presidente & Chief Creative Officer Young & Rubicam Italia e presidente dell’ADCI, in una tavola rotonda a cui hanno partecipato Nicola Lampugnani, Chief Creative Officer TBWA Italia, Giuseppe Mastromatteo, Chief Creative Officer Ogivily Italia e Luca Scotto Di Carlo, Partner & Chief Creative Officer di M&C Saatchi Milan, mettendo a fuoco come un mix di dati e creatività contribuisca a rendere una strategia di comunicazione efficace.

Durante l’evento Vicky Gitto ha parlato ad Engage delle novità e dei cambiamenti dell’ADCI, Art Directors Club Italiano, «che continua la sua crescita che segna nel 2016 un +15% di iscrizioni e un +22% di soci attivi. L’assemblea annuale che si è riunita a marzo ha visto inoltre una partecipazione in crescita del 45% a dimostrazione dell’impegno costante dell’associazione per un sempre maggiore coinvolgimento dei soci».

L’appuntamento – trasmesso per la prima volta live su Facebook – è stato l’occasione per ripercorrere i risultati dell’anno passato e delineare quali i prossimi passi per il futuro. Tanti i traguardi già raggiunti in questo primo anno di attività del Consiglio, in particolare riguardo all’apertura del Club a nuove professionalità e al territorio su cui sono già partite numerose attività come per esempio la Youtube Academy e il Fuori Eurobest organizzati a Roma dagli ambassador locali del Club, con l’obiettivo di integrare e valorizzare sempre più le eccellenze presenti in tutto il territorio italiano.

«Abbiamo lavorato molto per comprendere ad affrontare i principali cambiamenti del mondo della comunicazione e della creatività. Ci siamo concentrati sullo sviluppo di azioni concrete, capaci di rispondere alle nuove necessità del mercato, ponendoci quale punto di riferimento per i professionisti del settore, in particolare i più giovani. Sono molto soddisfatto dei numerosi progetti messi in campo nel corso degli ultimi mesi, in particolare sul territorio. Vogliamo continuare su questa strada aprendoci ulteriormente alla collaborazione con partner autorevoli e credibili, con l’obiettivo di lavorare insieme per analizzare e comprendere trend e scenari, per anticipare le sfide del futuro con risposte credibili ed efficaci che valorizzino l’intero settore», continua Gitto. In occasione dell’assemblea, inoltre, è stato presentato ai soci IF! Italian Festival 2017.

Per il prossimo anno resta centrale l’obiettivo di consolidare il brand del Club, con un posizionamento chiaro fondamentale per evolvere il ruolo dell’associazione e dell’industry di riferimento all’interno della società. Per farlo il Club si avvale sempre più di ricerche e insight di mercato e questa strategia continuerà nel corso del prossimo anno: «Stiamo lavorando a un progetto con un importante Istituto di ricerca universitario per realizzare Osservatori per i prossimi tre anni, su diverse tematiche, per ricerche che correlano il valore della creatività ai risultati di business».

Sempre più centrale inoltre il focus su giovani e formazione, fondamentali per l’evoluzione della professione e nel 2017 ancora più al centro di attività mirate e dedicate. Oltre ad una sempre più stretta collaborazione con le principali scuole di comunicazione e creatività d’Italia, l’obiettivo è infatti quello di creare attività dedicate a valorizzare e coinvolgere i giovani creativi grazie anche ad una delega dedicata proprio al tema ad assegnata ad uno dei consiglieri.

«Inoltre, stiamo regolamentando i patrocini: stiamo selezionando istituti e scuole da patrocinare, scegliendo quelli che rispondono a requisiti specifici, come quello di avere soci del club nel corpo docente», conclude Gitto.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno